Traduzione asseverata ("giurata")

La TRADUZIONE GIURATA di documenti (es. certificato di nascita, di laurea, etc.) è la traduzione eseguita da un TRADUTTORE GIURATO, iscritto all'albo dei CTU (Consulenti tecnici d'ufficio) del Tribunale. L'asseverazione rappresenta il "giuramento" della traduzione in Tribunale. Di seguito alcuni aspetti tecnici richiesti dalla legge.

Traduzione asseverata

La certificazione di una traduzione può essere ufficializzata anche attraverso l’asseverazione in Tribunale o presso un Notaio, al fine di conferire al documento tradotto una valenza giuridica effettiva, sia per uso nazionale che estero. Il giuramento della traduzione viene effettuato esclusivamente a cura di traduttori ufficiali iscritti all’Albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale e al ruolo periti ed esperti della Camera di Commercio.

In Italia, la procedura per la traduzione chiamata colloquialmente “giurata” si definisce giuridicamente asseverazione L’asseverazione è un giuramento prestato dinanzi a un pubblico ufficiale, generalmente il pubblico ufficiale di cancelleria del Tribunale competente per il proprio Comune di residenza.

 

Nello specifico...

Il testo sorgente, in originale o in copia autenticata, e la rispettiva traduzione devono essere rilegati a formare un unico fasciolo, non più scomponibile. Come ultima pagina del fascicolo va inserito il cosiddetto verbale di asseverazione, il cui contenuto è bene farsi dare dal Tribunale competente. E’ richiesta una marca da bollo ogni quattro fogli sulla traduzione e una sul verbale.

Le traduzioni giurate o asseverate non vanno confuse con le traduzione legalizzate, anche se spesso questi termini vengono usati erroneamente come sinonimi. Infatti la legalizzazione o apostille, è una procedura che viene effettuata dalla Procura della Repubblica o dalla Prefettura, sui documenti tradotti giurati o anche sui documenti originali, in modo tale che vengano riconosciuti all’estero. Non è infatti possibile legalizzare o apostillare un documento straniero che venga tradotto e giurato in italiano e che sia pertanto utilizzato in Italia.

 

Le traduzioni in italiano di documenti ufficiali da utilizzare nel nostro paese richiedono l’asseverazione. Di seguito elenchiamo alcuni tra gli esempi più comuni:

  • Si vuole chiedere il riconoscimento di un titolo di studio rilasciato da un paese straniero su tutto il territorio italiano
  • Un cittadino extraeuropeo vuole fare riconoscere in Italia la propria patente di guida
  • Per il ricongiungimento familiare, è necessario tradurre in italiano e asseverare i certificati di nascita e di matrimonio
  • È stata acquistata un’auto all’estero e c’è bisogno di tradurre il libretto di circolazione in italiano.
  • Traduzione dei documenti necessari per la cittadinanza italiana
  • Traduzione di documenti per matrimonio
  • Qualsiasi atto giudiziario, sia esso appartenente a un privato che a un’azienda o istituzione, che coinvolga soggetti di paesi diversi (es. documenti       testamentari, certificati di nascita, certificati penali, atti costitutivi, bilanci, ecc.).